FAQ
La chia

Dott.ssa Silvia Marroni Dietista e Nutrizionista

Chia

La chia

La chia è una pianta il cui nome scientifico è Salvia hispanica, molto utilizzata nell’America centro meridionale e fino a poco tempo quasi sconosciuta in Europa. Viene coltivata in Messico e Bolivia.
La chia è una pianta erbacea annuale della famiglia della menta. È originaria del sud del Messico e del Guatemala settentrionale. Della chia si consumano perlopiù i semi.

Proprietà e valori nutrizionali

Quali sono le particolarità dei semi di chia?
  • Hanno un elevato contenuto di calcio (631 mg contro i 120 mg ogni 100 g del latte vaccino)
  • Sono la fonte vegetale più ricca di acidi grassi omega3 (il 20% del peso dei semi di chia è costituito da questi acidi grassi essenziali). I semi di chia contengono 250-390 mg/100 g di olii insaturi, in particolare acidi grassi linoleico e linolenico.
  • Sono fonte naturale di amminoacidi essenziali (metionina, cisteina, lisina)
  • Hanno un elevato contenuto di vitamina C (7 volte superiore a quello delle arance), potassio (il doppio rispetto alle banane), ferro (tre volte tanto quello presente negli spinaci), selenio, zinco, magnesio, vitamine A, E e B6
  • I semi di chia contengono composti come miricetina, quercetina, canferolo, e acido caffeico con potente attività antiossidante
  • Non essendo cereali, sono naturalmente privi di glutine
  • Hanno un elevato contenuto energetico (490 Kcal/100g). Quest’ultimo è un aspetto del quale bisogna tenere conto nell’ambito di un’alimentazione equilibrata


Valori nutrizionali per 100 g
Calorie:490 kcal
Proteine:15.6 g
Lipidi:30.8 g
Carboidrati:43.9 g
Acqua:4.9 g
Fibra:37.7 g
Calcio:631 mg
Fosforo:948 mg


Integratore a base di chia

Semi di chia come integratore

Come abbiamo appena visto, i semi di chia hanno delle caratteristiche nutrizionali particolari, soprattutto per quanto riguarda il contenuto in acidi grassi essenziali. Inoltre alla chia, vengono oggi giorno attribuite proprietà terapeutiche non dimostrate scientificamente.
Per questi motivi i semi di chia vengono spesso consigliati come integratore alimentare tralasciando il fatto che, essendo semi quindi naturalmente ricchi di lipidi, forniscono una quota calorica non trascurabile.
Esaminando la letteratura scientifica in realtà emerge immediatamente che la chia è un alimento con proprietà utili per la salute umana…esattamente come ogni altro alimento! Il consiglio è quindi quello di consumarla, se gradita, nell’ambito di un’alimentazione varia senza però attribuire ad essa proprietà miracolose.

Come si consumano i semi di chia

I semi di chia sono croccanti dal sapore neutro. Vengono consumati tal quali, possono essere aggiunti ai cereali della colazione e consumati insieme a latte e yogurt o utilizzati nella preparazione di frullati. Possono essere utilizzati come condimento per numerosi piatti tra cui insalate, pasta, risotti, legumi, possono essere utilizzati come elemento decorativo e nutriente di crostini e tartine in aggiunta a patè e salse.
Vengono inoltre utilizzati per la preparazione di pane e dolci.

Buona navigazione!
Silvia Marroni

scrivimi una domanda...

Leggi altre curiosità...