Dott.ssa
Silvia Marroni

Dott.ssa Silvia Marroni

Dietista Nutrizionista

Ricette per chi è a dieta

La Scienza
ha scoperto...
Ricette
FAQ
Peso e bellezza

Fregula vegetariana

Fregula sarda vegetariana con melanzane, peperoni, zucchine e pecorino Che cos'è la fregula? La fregula è un formato di pasta prodotto in Sardegna, una sorta di cous cous a grana molto grossa realizzato con la semola di grano duro che viene impastata con acqua calda salata e successivamente lavorata facnedola rotolare con le dita dentro un grosso catino di coccio, fino a formare delle sferette irregolari del diametro di circa mezzo centimetro. Queste sferette vengono in seguito tostate in forno e questo dona alla pasta il suo caratteristico colore dorato e un sapore inconfondibile, leggermente affumicato. La fregula dà il meglio di sé non bollita ma risottata, cioè tostata per qualche minuto e cotta nel brodo. Il condimento tipico per questa pasta sono le arselle e più in generale i frutti di mare, ma oggi proveremo una versione vegetariana.
Con lo stesso procedimento della risottatura si può cucinare qualsiasi formato di pasta, meglio se integrale. In questo modo si concentrano i sapori e il condimento si lega maggiormente alla pasta, rendendo il piatto più cremoso.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 320 g di fregula sarda
  • 1 litro circa di brodo vegetale
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • 1 melanzana lunga viola
  • 1/2 peperone giallo
  • 1/2 peperone rosso
  • 2 zucchine
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 60 g di pecorino sardo
  • un mazzetto di basilico
  • sale marino q.b.

La ricetta:

Tagliare le melanzane a dadi, i peperoni a cubetti più piccoli, le zucchine a rondelle spesse. In una larga padella soffriggere la cipolla tritata nell’olio, aggiungere le verdure e saltarle per qualche minuto, salare e proseguire la cottura per una decina di minuti finchè non saranno morbide ma non troppo cotte.
Preparare la fregula: in una padella antiaderente calda tostare la pasta per un paio di minuti, poi aggiungere il brodo vegetale bollente, un mestolo alla volta, aggiungendo il successivo solo quando il precedente non si sia assorbito. Continuare così fino a cottura quasi ultimata. A questo punto aggiungere le verdure e cuocere ancora 5 minuti, facendo attenzione di lasciare la preparazione leggermente brodosa come una minestra densa. Spegnere il fuoco, mantecare con pecorino grattugiato e aggiungere una generosa manciata di foglie di basilico fresco spezzettato.
Questa ricetta è stata realizzata da Tiziana Bolla

Per chi è a dieta...

Questa ricetta è un'ottima idea per incrementare l'assunzione di fibre e preparare un primo piatto gustoso e light.
Per chi sta seguendo un regime dietetico, una porzione di questa pasta equivale a 80 g di pasta + 1 cucchiaio di olio + 10 g di formaggio stagionato che vanno quindi sottratti al totale degli alimenti a disposizione durante la giornata.
A cura di Silvia Marroni
< Torna alla pagina principale "ricette per chi è a dieta"