Dott.ssa
Silvia Marroni

Dott.ssa Silvia Marroni

Dietista Nutrizionista

Ricette per chi è a dieta

La Scienza
ha scoperto...
Ricette
FAQ
Peso e bellezza

Indivia belga in saor

Indivia belga in saor
E chi lo ha detto che l'indivia belga è buona solo in insalata? Qui vi proponiamo una ricetta realizzata da Tiziana, che come sempre ringrazio, che ha come protagonista proprio l'indivia belga in una veste inusuale.
Le sarde in saor sono un piatto agrodolce tipico della cucina veneziana, a base di sarde fritte a cui vengono aggiunte abbondanti cipolle cotte con aceto, uvetta e pinoli che bilanciano il gusto forte delle sarde. Visto che molti adorano il sapore agrodolce, perché non provarlo con le verdure amare, che tante persone non amano particolarmente? Il risultato è davvero sorprendente e convincerà anche chi non ama l'indivia belga!

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di indivia belga
  • 500 g di cipolle bianche (meglio se fresche)
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 4 cucchiai di aceto di mele
  • 40 g di uvetta di Corinto (quella piccola scura)
  • 20 g di pinoli
  • sale marino q.b.

Procedimento:

Pulire la belga e tagliarla a pezzi, affettare con una mandolina le cipolle bianche. In una larga padella antiaderente scaldare l’olio, aggiungere le cipolle e farle soffriggere per almeno 5 minuti, finchè saranno morbide. Sfumare con l’aceto di mele, lasciare evaporare poi unire la belga. Salare, aggiungere se necessario poca acqua calda, mettere il coperchio e lasciare cuocere a fuoco basso per una decina di minuti, finchè la verdura sarà appassita e amalgamata con le cipolle. Unire l’uvetta (precedentemente ammollata in acqua tiepida), regolare di sale e se necessario aggiungere altro aceto per raggiungere il grado di agrodolce desiderato. Cuocere ancora per circa 5 minuti, nel frattempo tostare i pinoli in un padellino e unirli a fine cottura.
In alternativa, si può grigliare la belga e ricoprire con il composto di cipolle cotte con aceto e uvetta, ma io preferisco cuocere tutto insieme per amalgamare i sapori.
Al posto dell’indivia belga potete utilizzare qualsiasi insalata amara dalla consistenza carnosa: scarola, radicchio, catalogna, puntarelle, ecc… La verdura così preparata si può mangiare subito, ma è ancora migliore il giorno dopo. Grazie all’aceto, si conserva diversi giorni in frigo chiusa in un contenitore ermetico, per cui potete preparala in anticipo e consumarla quando preferite, ne acquisterà in sapore!
Questa ricetta è stata realizzata da Tiziana Bolla

Per chi é a dieta...

Per chi sta seguendo una dieta ipocalorica questo piatto si può considerare come 1 porzione di verdura + 1 cucchiaio di olio + 10 g di pane che vanno quindi sottratti al totale degli alimenti che avete a disposizione nel pasto in cui gustate questa ricetta.
uon appetito!
A cura di Silvia Marroni
< Torna alla pagina principale "ricette per chi è a dieta"