Insalata invernale

Dott.ssa Silvia Marroni Dietista e Nutrizionista

Insalata invernale di cavolo bianco, cavolo viola, carote e cipolle rosse

Insalata di cavolo bianco e viola, carote e cipolle rosse
Questa insalata, preparata da Tiziana che ringrazio infinitamente per l’entusiasmo e la collaborazione, è davvero un pieno di sostanze virtuose: antocianine, glucosinolati, vitamina C e carotenoidi. Queste sostanze ad azione antitumorale e antiossidante, presenti nei vegetali con cui è stata preparata questa insalata, si inattivano con il calore perdendo del tutto o in parte le loro proprietà utili. Cosa c’è di meglio quindi che mangiare queste verdure senza cuocerle?

Ingredienti per 4 persone

  • 1 cespo di insalata verde qualità gentilina o iceberg
  • 1/4 di cavolo cappuccio bianco
  • 1/4 di cavolo viola
  • 2 carote freschissime
  • 1 cipolla rossa
  • 2 manciate di semi di zucca
  • 2-3 cucchiai di olio evo
  • 2 aceto di mele q.b.
  • sale marino q.b.

La ricetta:

Pulire l’insalata e lavarla con acqua e bicarbonato per eliminare le impurità. Con l’aiuto di una mandolina affettare finemente il cavolo bianco e quello viola, eliminando le parti più dure e immergendo il tutto in acqua molto fredda.
Tagliate le carote a julienne con l’apposita grattugia, affettate la cipolla rossa. Disponete in una ciotola, insalata pulita e ben asciugata, i due tipi di cavolo sempre ben asciutti, le carote e gli anelli di cipolla, in modo da alternare piacevolmente i colori (questa è una cosa che attira molto anche i commensali più restii a mangiare la verdura, provare per credere!).
Completare con una generosa manciata di semi di zucca leggermente tostati in padella per esaltarne il sapore. In alternativa potete usare semi di girasole, lino o sesamo per dare croccantezza. Condite con 2 cucchiai di olio evo, aceto di mele e sale marino a piacere.

Un piccolo trucco: se avete problemi a digerire i cavoli crudi, o le cipolle, dopo averli tagliati molto sottilmente potete marinarli un paio d’ore prima di servire con un bicchiere di aceto di mele e sale q.b., rimarranno comunque belli croccanti! La nota di acidità è molto importante quando si utilizza questo tipo di verdure: scolatele bene e unitele al resto degli ingredienti, eliminando però l’aceto dal condimento finale.
Buon appetito!


Questa ricetta è stata realizzata da Tiziana Bolla






Questa pagina è stata visitata: 238 volte.