Stufato di barbabietole

Dott.ssa Silvia Marroni Dietista Nutrizionista

Stufato di barbabietole alla bourguignonne

Stufato di barbabietole alla bourguignonne con funghi e cipolline
Lo stufato alla bourguignonne è un piatto tipico della cucina francese, molto ricco di ingredienti e tradizionalmente a base di carne di manzo. Qui ve ne proponiamo una versione vegetariana a base di barbabietole. Il risultato è uno stufato davvero saporito ma molto più leggero, una buona alternativa all’originale e un’ottima occasione per apprezzare il sapore intenso e terroso delle barbabietole, ortaggi di solito poco utilizzati in cucina.
Questa ricetta diventa un secondo piatto a tutti gli effetti se abbinato a lenticchie lessate separatamente oppure a un purè di legumi.
Il colore rosso tipico della barbabietola è dovuto alla presenza di un glicoside, la betanina, che viene utilizzata nell'industria alimentare e non solo, come colorante naturale. La betanina è identificata con la sigla E162.

Ingredienti per 4 persone

  • 600 g di barbabietole (circa 4 piccole)
  • 2 carote
  • 200 g di funghi champignon
  • una decina di cipolline
  • 1 bicchiere di vino rosso corposo
  • 1/2 litro di brodo vegetale
  • 1 cipolla
  • 4 spicchi di aglio
  • 1 piccolo bouquet garni: 1 rametto di rosmarino, 2 foglie di alloro, 1 rametto di timo legati insieme con un filo
  • 3-4 bacche di ginepro (facoltativo)
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 4 cucchiai di olio evo
  • sale marino q.b.
  • pepe nero macinato al momento

La ricetta:

In una pentola di coccio scaldare 2 cucchiai di olio, soffriggere la cipolla affettata con l’aglio, unire le barbabietole e le carote a pezzettoni, il bouquet garni e il ginepro se lo gradite. Far rosolare per 5 minuti mescolando.
Sfumare con il vino rosso, lasciarlo evaporare poi unire sale e pepe, il brodo vegetale, il concentrato di pomodoro e lasciare sobbollire a fuoco basso per circa 20 minuti.
Nel frattempo scaldare in un’altra padella gli altri 2 cucchiai di olio e rosolare i funghi con le cipolline, salare e lasciare cuocere finchè sono morbidi e dorati. Unirli allo stufato e lasciare cuocere il tutto per almeno altri 10 minuti, finchè la salsa comincia ad addensarsi. Se non si addensa, potete unire un cucchiaio di fecola di patate sciolta in poca acqua fredda.
Eliminare il bouquet garni e servite nei piatti individuali accompagnando con lenticchie cotte a parte oppure un purè di legumi.



Questa ricetta è stata realizzata da Tiziana Bolla



Per chi è a dieta:

Per chi è a dieta, questa ricetta equivale a 1 porzione di verdure + 1 cucchiaio di olio che vanno quindi sottratti al totale degli alimenti a disposizione durante il pasto.




A cura di Silvia Marroni




Questa pagina è stata visitata: 141 volte.