Taccole, pomdorini al forno e feta

Dott.ssa Silvia Marroni Dietista Nutrizionista

Taccole con pomodorini al forno e feta

Taccole con pomodorini al forno e feta
Dal punto di vista botanico le taccole appartengono alla famiglia dei legumi, assomigliano ai bacelli di pisello o ai fagiolini (vengono anche chiamati “piselli mangiatutto”), ma piatti e con dei piccoli semi all’interno. Più sono piccoli questi semi, più la taccola è tenera e dolce. Dal punto di vista nutrizionale invece, le taccole come i fagiolini hanno un contenuto proteico e calorico inferiore ai legumi e quindi, all'interno di una dieta bilanciata, si possono considerare come verdure.
Tradizionalmente si cucinano con la salsa di pomodoro, ma Tiziana che ha preparato questa ricetta e che ringrazio ancora una volta, ha escogitato questa variante. I pomodorini al forno (confit) cotti a bassa temperatura con le erbe, pepe e un filo di olio sono una prelibatezza, molto versatile in cucina. Dal momento che necessitano di tempi di cottura piuttosto lunghi, è consigliabile cucinarne in grandi quantità: possono servire per condire gli spaghetti, arricchire un’insalata oppure completare una torta salata al formaggio. Se non avete comunque tempo o voglia di tenere il forno acceso, potete sostituirli in questa ricetta con dei pomodorini secchi sott’olio, ben scolati.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di taccole
  • una ventina di pomodorini ciliegia
  • 2 cucchiai di erbe fresche tritate (prezzemolo, timo, maggiorana, origano)
  • 200 g di feta
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • pepe nero macinato al momento
  • sale marino q.b.

La ricetta:

Preparare i pomodorini, anche la sera prima: tagliarli a metà e disporli su una teglia rivestita di carta da forno. Spolverizzarli di erbe miste tritate, sale e una macinata di pepe. Versare un filo di olio evo e completare con poco pangrattato. Infornare in forno preriscaldato a 140-150° e cuocere per 1,5-2 ore, fino a quando i pomodorini non saranno appassiti ma dal colore ancora brillante. Tenerli da parte in un contenitore ermetico.
Pulire le taccole spezzando le punte alle due estremità ed eventualmente il filo centrale che verrà via con loro, lavarle accuratamente sotto l’acqua corrente, tagliarle a metà in diagonale poi metterle in una larga padella antiaderente, a freddo e senza olio, con due spicchi di aglio sbucciati ma interi e un po’ di sale grosso. Coprire con il coperchio, accendere il fuoco e cuocere a fuoco basso per circa 15-20 minuti, o comunque fino a quando saranno tenere. Ogni tanto controllare che non si asciughino troppo ed eventualmente aggiungere qualche cucchiaio di acqua calda. Questo procedimento vi permetterà di cuocere le vostre taccole praticamente a vapore, senza i grassi che verranno aggiunti a crudo, ma con l’aroma dell’aglio che aromatizzerà piacevolmente le verdure. In alternativa potete lessarle o cuocerle al vapore nel modo tradizionale.
In una ciotola condire le taccole con due cucchiai di olio e sale, aggiungere i pomodorini e sbriciolare sopra la feta. Servire caldo o anche freddo.



Questa ricetta è stata realizzata da Tiziana Bolla

Valori nutrizionali per porzione
Calorie:circa 260 kcal
Proteine:10 g
Lipidi:20 g
Carboidrati:10 g


Per chi è a dieta:

Per chi è a dieta, questa ricetta corrisponde a 1 porzione di verdure + 1/2 porzione di formaggio del secondo tipo (gruppo della mozzarella per intenderci) + 1 cucchiaio di olio. L'utilizzo dell'olio a crudo per condire le taccole è il modo migliore per preservarne le proprietà nutrizionali utili.






Questa pagina è stata visitata: 180 volte.