Dott.ssa
Silvia Marroni

Dott.ssa Silvia Marroni

Dietista Nutrizionista

Ricette per chi è a dieta

La Scienza
ha scoperto...
Ricette
FAQ
Peso e bellezza

Vignarola romana con carciofi, fave e prosciutto

Vignarola romana con carciofi, fave e prosciutto cotto La vignarola è un contorno tipico della cucina contadina laziale. Il suo nome molto probabilmente deriva dal fatto che i contadini della zona erano soliti piantare fave e piselli, verdure tipicamente primaverili, lungo i filari delle vigne. La raccolta avveniva appena dopo la fioritura delle viti, che avrebbero regalato i loro frutti solo in tarda estate. Ad esse si univano gli ultimi carciofi di stagione, i cipollotti novelli, la lattuga romana e il guanciale per realizzare un piatto saporito e sostanzioso che gli stessi contadini mangiavano al ritorno dai campi. Per ridurre il contenuto lipidico di questo piatto, ho sostituito il guanciale con del prosciutto cotto affumicato molto saporito, inotre ho usato la scarola non avendo trovato la lattuga romana ma il risultato non ne ha risentito, anzi è stato molto apprezzato per qual tocco di amarognolo in più!

Ingredienti (per 4 persone)

  • 2 grosse mammole o 4 carciofi con le spine
  • 200 g di fave fresche sgusciate e pelate
  • 200 g di piselli freschi sgranati
  • 4 cipollotti
  • 1 cespo di lattuga romana (o scarola)
  • 1 spicchio di aglio
  • 100 g di prosciutto cotto affumicato o normale tagliato in una fetta spessa
  • 4 cucchiai di olio evo
  • il succo di 1 limone
  • sale marino q.b.
  • pepe nero q.b.

La ricetta:

Pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, tagliate il gambo a 2 cm e divideteli in quarti, togliete le spinette e la peluria interna, tagliare a metà ciascun quarto e tuffarli in una ciotola di acqua fredda acidulata con succo di limone, per non farli annerire. Tenere da parte.
Tagliare la scarola a pezzi e il prosciutto a listarelle.
In una larga padella scaldare l’olio evo e soffriggere i cipollotti affettati con lo spicchio di aglio schiacciato. Quando sono morbidi aggiungere il prosciutto, lasciare insaporire un minuto poi unire i carciofi, salare e bagnare con mezzo bicchiere di acqua calda. Dopo qualche minuto unire i piselli e cuocere per 15 minuti, poi la scarola e infine le fave. L’ordine di cottura può variare in base alla freschezza delle verdure. Lasciare assorbire il liquido di cottura, aggiustare di sale e pepe e servire. Un mix di profumi e sapori primaverili davvero da provare!
Questa ricetta è stata realizzata da Tiziana Bolla

Per chi è a dieta...

Una porzione di questa vignarola corrisponde a mezza porzione di secondo piatto + 1 porzione di verdura + 1 cucchiaio di olio che vanno quindi sottratti al totale degli alimenti a disposizione nel pasto.
Per rendere questo piatto completo dal punto di vista proteico, si può abbinare un uovo in camicia oppure un dessert preparato semplicemente frullando 120 g di fragole o frutti rossi (ovvero 1 porzione di frutta) con 1 cucchiaio di zucchero come accompagnamento a 150 g di yogurt bianco meglio se magro.

A cura di Silvia Marroni
< Torna alla pagina principale "ricette per chi è a dieta"