Dott.ssa
Silvia Marroni

Dott.ssa Silvia Marroni

Dietista Nutrizionista

La Scienza
ha scoperto...
Ricette
FAQ
Peso e bellezza

Peso e bellezza

Dieta senza lattosio: come reintrodurre latte e derivati dopo un periodo di dieta senza lattosio

Dieta e alimenti senza lattosio
Come abbiamo visto l'intolleranza al lattosio può essere un problema transitorio o può essere in realtà confusa con problematiche di altro tipo. Inoltre la produzione di lattasi da parte del nostro intestino si può in parte indurre. Vale la pena quindi, dopo un periodo in cui non si sono introdotti alimenti contenenti lattosio, provare a reintrodurli progressivamente per piccoli passi.

Questo si può fare semplicemente introducendo dapprima piccole quantità di lattosio per poi aumentare gradatamente. Il modo più semplice per farlo è introdurre per 3-4 giorni consecutivi mezzo cucchiaino di latte vaccino normale, disciolto in una bevanda come il latte vegetale o il the. Passato questo periodo, in mancanza di sintomi, il quantitativo di latte può essere aumentato a un cucchiaino per altri 3-4 giorni e così via gradatamente.

Va comunque detto che fra chi non tollera bene latte e derivati esiste una sensibilità individuale all'assunzione di lattosio. Alcune persone avvertono i sintomi dopo una singola somministrazione di lattosio (ad esempio una tazza di latte) altri dopo assunzioni per più giorni consecutivi, altri ancora per piccole quantità di latticini. In genere gli alimenti solidi vengono tollerati meglio di quelli liquidi.

È bene stabilire quale sia la soglia individuale di tolleranza al lattosio e rimanere sotto la soglia asintomatica senza però prendere decisioni drastiche quando non necessarie. Infatti latte e latticini rimangono un'ottima fonte proteica e la principale fonte di calcio nell'ambito di una sana alimentazione, soprattutto se vegetariana.

Quali alimenti contengono lattosio e quali alimenti sono senza lattosio

Il lattosio è uno zucchero prodotto dalla ghiandola mammaria dei mammiferi ed è quindi presente in percentuale variabile in tutti i latti di origine animale. Il lattosio è inoltre presente, come ingrediente aggiunto, in molti prodotti elaborati che variano dalle preparazioni da forno ai salumi, dalle minestre pronte agli hamburger e altro ancora. Il lattosio può essere inoltre presente come eccipiente in alcuni farmaci. Per chi è intollerante al lattosio è quindi buona norma leggere sempre le etichette nutrizionali prima di acquistare un qualsiasi prodotto e l'elenco degli eccipienti prima di assumere un farmaco.

Alle regole generali sopra indicate esistono alcune eccezioni per quanto riguarda gli alimenti prodotti con latte vaccino. Ovvero i derivati del latte che non contengono lattosio o ne contengono così poco da essere in genere ben tollerati anche da chi è intollerante al lattosio sono:
  • Latte e latticini delattosati.
  • Formaggi stagionati: più è lungo il periodo di stagionatura, minore è il contenuto di lattosio sia per il ridottissimo contenuto di zuccheri proprio dell'alimento, sia per la presenza di microrganismi che digeriscono il lattosio presente. I formaggi con stagionatura di almeno 30 mesi sono i più indicati per chi è intollerante al lattosio.
  • Yogurt bianco o alla frutta: i lattobacilli presenti nello yogurt scindono in buona parte il lattosio presente nel latte e inoltre l'assunzione di lattobacilli si è dimostrata utile nel migliorare l'intolleranza al lattosio.

Cina e lattosio

Curiosità

Da diversi studi epidemiologici è emerso che nella popolazione cinese esiste una prevalenza di intolleranza al lattosio del 95%. Questa percentuale è la più alta a livello mondiale. Non è ben chiaro se questa peculiarità sia dovuta a fattori genetici o ambientali collegati al fatto che il consumo di latte non fa parte della tradizione gastronomica cinese e quindi la totale assenza del lattosio nella dieta ha inibito completamente la produzione di lattasi da parte della mucosa intestinale.

In relazione a questo chi è intollerante al lattosio può consumare tranquillamente il cibo offerto nei ristoranti cinesi... o almeno i piatti che fanno parte della tradizione culinaria cinese e non italiana.

Potrebbe interessarti anche: intolleranza al lattosio e deficit di lattasi.


A cura di Silvia Marroni
< Torna al sommario peso e bellezza

Ricette per chi è a dieta... con gusto
Altre ricette